GNIAM - Piccolo compendio di rivoluzioni gastronomiche ciociare - IAM - L'anomala guida illustrata della ciociaria
16165
product-template-default,single,single-product,postid-16165,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,columns-3,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
gniam_shop_cover
GNIAM-STILL-_MG_3088GNIAM-STILL-_MG_3086GNIAM-STILL-_MG_3136GNIAM-STILL-_MG_3004GNIAM-STILL-_MG_3047GNIAM-STILL-_MG_3036_r2

GNIAM – Piccolo compendio di rivoluzioni gastronomiche ciociare

17.90

Cosa rimarrà della “Minestra di Pane Sotto” tra 30 anni? Cosa della “Patata sotto cenere”? E delle “Ciambellette al vino”? Cosa succederà a quei piatti che le nonne ci hanno preparato per anni e che oggi occupano già un posto speciale tra i nostri ricordi? È possibile guardare con spirito rivoluzionario, una cucina fatta di ricordi?
Quei piatti, quelle ricette, ci identificano. Sono la nostra identità culturale, nascondono le storie della nostra infanzia, richiamano luoghi, sapori e profumi che pensavamo di aver dimenticato e che sanno incredibilmente di casa.

 
Ci hanno provato loro, 11 nonne e nonni (a tramandare) e 7 Chef (a rivoluzionare). Agli Chef è indubbiamente toccata la parte difficile, soprattutto perchè, le uniche a conoscere gli ingredienti (quelli veri) e i procedimenti (quelli veri) sono solo loro, le nonne.
Perciò, se ancora non lo avessi capito, questo no, non è un libro di ricette (per quello c’è internet e i milioni di foodblogger). È un libro che parla di storie, ricordi, profumi e soprattutto persone. Ciociare, certo, chè in fondo, questa terra, è tutto ciò che siamo. È probabilmente ciò che saranno i nostri figli.


Formato chiuso: 21 x 29,7
Numero pagine: 100 stampate a 4 colori su carta usomano 140gr.
Rilegatura filo refe
Sovracopertina in Poliestere stampata ad 1 colore

Categoria: