Casa Barnekow ad Anagni - IAM - L'anomala guida illustrata della ciociaria
Il barone Albert von Barnekow decorò la propria abitazione ad Anagni, con enigmatici affreschi e lapidi che rimandano ad argomenti di tipo religioso ed esoterico spesso intriganti e di difficile interpretazione: la conversione al Cattolicesimo del pittore, venne così simbolicamente sugellata.
Casa Barnekow, Anagni, Ciociaria, Città dei Papi, arte, cultura, paesi del Lazio, ciociarialand, guida, turismo Ciociaria, turismo,
16048
post-template-default,single,single-post,postid-16048,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,columns-3,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Casa Barnekow ad Anagni

Bifore, portici e vezzi architettonici accompagnano il visitatore in un’atmosfera che ha ancora il sapore della grandezza di Anagni nei secoli. Lungo la via principale della città ci si imbatte in antichi palazzi nobiliari che affondano le radici nel passato e che raccontano storie singolari: è il caso di Casa Barnekow.
Un nobile pittore svedese, nell’ Ottocento, si innamorò di una bella donna anagnina, sua modella, e decise di trasferirsi in #Ciociaria, acquistando una casa nel pieno centro storico di #Anagni.
Il barone Albert von Barnekow decorò la propria abitazione con enigmatici affreschi e lapidi che rimandano ad argomenti di tipo religioso ed esoterico spesso intriganti e di difficile interpretazione: la conversione al Cattolicesimo del pittore, venne così simbolicamente sugellata.

Le singolari decorazioni dall’eco misteriosa di Casa Barnekow impreziosiscono ancora oggi il patrimonio artistico della Città dei Papi e lo condiscono con il mistico fascino di una curiosità antica.

Casa Barnekow, e tante altre meraviglie della Ciociaria, le trovi su Iam – L’anomala guida illustrata della Ciociaria.

[ CREDITO FOTOGRAFICO: Alberto Bevere ]