Santa Fregna in Ciociaria - IAM - L'anomala guida illustrata della ciociaria
15959
post-template-default,single,single-post,postid-15959,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,columns-3,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Santa Fregna in Ciociaria

Sapete che giorno è oggi? Scommettiamo di no!
Sembra inverosimile – lo riconosciamo – ma il 3 maggio a Frosinone​ è… Santa Fregna!
Si tratta di una tradizione cristiana molto antica, che rimanda ai tempi di Santa Elena Flavia Giulia, madre dell’imperatore Costantino che – si racconta – ritrovò i resti della Croce Santa, nel IV sec d.C.
Una lettura profana della storia identifica la croce – e quindi le pene e le sofferenze – dell’uomo con il sesso femminile: desiderio costante che spesso rimane insoddisfatto.
Da qui il coincidere della figura di Sant’Elena Imperatrice con Santa Fregna.

[Curiosità]
Dalla tradizione popolare #ciociara, che associa questo giorno a un evento indefinito e lontano, nasce la tipica esclamazione… ‘n Santa fregna!
Un modo di dire singolare, sinonimo di un “chissà quando” ricco di incertezza. Forse mai.
Insomma, non possiamo non concludere con un augurio insolito, ma certamente di buon auspicio:

[[ Buon Santa Fregna a tutti! ]]